• Accreditato da

Presentazione

Per la maggior parte dei talassemici la sopravvivenza dipende da continue trasfusioni di sangue, una pratica indispensabile, ma con un importante effetto collaterale: l'accumulo di ferro a livello del cuore, potenzialmente mortale. Le complicanze cardiache infatti rimangono la prima causa di morte in questa popolazione. Fino a qualche anno fa l'entità dell'accumulo di ferro cardiaco non poteva essere misurata.

Ora, grazie ad una tecnica innovativa di risonanza magnetica chiamata "T2* (leggi T2 star) multislice", messa a punto nell'ambito del progetto MIOT - Myocardial Iron Overload in Thalassemia - promosso dalla Fondazione Gabriele Monasterio CNR-Regione Toscana, con sede a Pisa, si può invece avere una misura esatta e senza metodi invasivi. Prima dell'arrivo di questa tecnologia la misurazione dell'accumulo di ferro cardiaco si basava su indicatori poco specifici e sensibili e per i quali è stata ormai provata l'inefficacia ai fini di un'accurata valutazione. In genere la terapia chelante veniva prescritta senza conoscere il reale carico di ferro a livello cardiaco, presupponendo che c'era verosimilmente un accumulo, ma senza sapere quanto. Era difficile personalizzare le terapie e i malati andavano ancora incontro frequentemente a scompensi cardiaci anche mortali. La diffusione di questa nuova tecnologia invece, l'unica che può quantificare l'accumulo di ferro su tutto il ventricolo sinistro semplicemente facendo una risonanza magnetica, consente di tagliare la terapia su misura del malato.

Di questo nuovo procedimento diagnostico, avviato sperimentalmente nel 2005, si è ormai verificata la precisione, la riproducibilità ed anche la trasferibilità, tanto che è stato brevettato a livello internazionale ed è richiesto da operatori del settore a livello nazionale ed internazionale.

Programma

PROGRAMMA PRELIMINARE

 

MERCOLEDÌ 25 NOVEMBRE 2020

Moderatori: Dott.ssa A. Pepe, Prof.ssa A. Ceci

14.15 – 14.25 Saluto ai partecipanti

14.30 – 14.45 il MIOT network incontra i pazienti (Dott.ssa Benedetta Era, Delegato Fondazione Italiana L. Giambrone)

14.50 – 15.05 eMIOT: dove siamo (Dott.ssa A. Pepe)

15.10 – 15.30 eMIOT e risultati preliminari al primo follow up in pazienti con talassemia major: dall’accumulo di ferro alla terapia chelante (Dott.ssa A. Pepe)

15.35 – 15.55 Ferro pancreatico e terapia chelante in pazienti pediatrici con major: valutazioni trasversali e  

16.00 -16.10 Break

Moderatori: Prof. M. Midiri, Dott.ssa C. Putti

16.10 -16.30 eMIOT e risultati basali e al primo follow up in pazienti con talasso-drepanocitosi: dall’accumulo di ferro alla terapia chelante (Ing. A. Meloni)

16.35 – 16.55 eMIOT e risultati basali e al primo follow up in pazienti con talassemia intermedia: dall’accumulo di ferro alla terapia chelante (Dott.ssa M.R. Gamberini)

17.00 -17.20 Grasso epatico e pancreatico: quale significato nelle talassemie? (Dott. E. Grassedonio)

17.25 – 17.45 Discussione finale e chiusura dei lavori (Dott.ssa A. Pepe, Dott.ssa C. Putti, Prof. M. MIdiri )

 

GIOVEDì 26 NOVEMBRE 2020

Moderatori: Dott. G. Messina, Dott. R. Lisi

14.25 – 14.30 Saluto ai partecipanti

14.30 – 14.50 Evidenze 2020 dal MIOT network (Dott.ssa A. Pepe)

14.55 – 15.15 Utilizzo dell’idrossiurea nel MIOT network (Dott. P. Ricchi)

15.20 – 15.40 Outcome in talassemia: l’eradicazione dell’HCV gioca un ruolo? (Dott.ssa A. Spasiano)

15.45 -16.05 Clearance del ferro cardiaco e prognosi (Dott. P. Giuliano)

16.05-16.15 Break

Moderatori: Dott.ssa L. Cuccia, Dott. F. Sorrentino

16.15 – 16.35 COVID ed emoglobinopatie: quale impatto? (Prof. A. Maggio)

16.40 -17.00 Valutazione multi-parametrica in RM cardiaca in pazienti con talasso-drepanocitosi (Dott.ssa L. Pistoia)

17.05 – 17.25 Ferro nel rene: correlati clinici nei pazienti con talasso-drepanocitosi (Dott. L. Barbuto)

17.30 – 17.45 Discussione finale e chiusura dei lavori (Dott.ssa A. Pepe, Dott.ssa L. Cuccia, Dott. F. Sorrentino)

 

VENERDÌ 27 NOVEMBRE 2020

Moderatori: Dott. T. Casini, 

14.25 – 14.30 Saluto ai partecipanti

14.30 – 14.50 Valori di normalità bi-ventricolari in pazienti con talassemia major senza danno cardiaco e update software Hippo MIOT (Dott. M. Missere)

14.55 – 15.15 Criteri RM planimetrici per incrementare la specificità della diagnosi di cardiomiopatia da mancata compattazione in talassemia e update software Hippo MIOT (Dott. R. Righi)

15.20 – 15.40 Hippo MIOT software e update multiparametrico: deep learning e grasso (Ing. V. Positano)

15.45-15.55 Break

Moderatori: Dott. N. Schicchi

15.55 – 16.15 T1 mapping e volume extracellulare cardiaco in talassemia (G. Peritore)

16.20 -16.40 T2 mapping in talassemia (Dott. G. Restaino)

16.45 – 17.00 Discussione finale e chiusura dei lavori (Dott.ssa A. Pepe)

Informazioni

Obiettivo formativo

18 - Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica, ivi incluse le malattie rare e la medicina di genere

Mezzi tecnologici necessari

• Pc con sistema operativo Windows (windows 10 o superiore)
• Mac (OS 10 o superiore)
• Dispositivi Mobile (per la fruizione dei corsi se realizzati con tecnologia compatibile)
• I più recenti browser web aggiornati (es.: Chrome, Firefox, Edge)
• Connessione Internet
• Amplificatore audio con altoparlanti (per la fruizione dei corsi con contributi audio)
N.B.: E’ consigliato utilizzare browser web aggiornati all’ultima versione.

Procedure di valutazione

Verifica del tempo di permanenza (almeno il 90% del totale) e questionario ECM a risposta multipla, da completare online entro 3 giorni dalla fine dell'evento.

Responsabili

Responsabile scientifico

  • Dott.ssa Alessia Pepe
    Dirigente medico, specializzata in cardiologia e radiologia, Fondazione G. Monasterio CNR - Regione Toscana
    Scarica il curriculum

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Allergologia ed immunologia clinica
  • Anatomia patologica
  • Anestesia e rianimazione
  • Angiologia
  • Audiologia e foniatria
  • Biochimica clinica
  • Cardiochirurgia
  • Cardiologia
  • Chirurgia Generale
  • Chirurgia Maxillo-facciale
  • Chirurgia pediatrica
  • Chirurgia plastica e ricostruttiva
  • Chirurgia toracica
  • Chirurgia vascolare
  • Continuita assistenziale
  • Cure Palliative
  • Dermatologia e venereologia
  • Direzione medica di presidio ospedaliero
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Epidemiologia
  • Farmacologia e tossicologia clinica
  • Gastroenterologia
  • Genetica medica
  • Geriatria
  • Ginecologia e ostetricia
  • Igiene degli alimenti e della nutrizione
  • Igiene, epidemiologia e sanita pubblica
  • Laboratorio di genetica medica
  • Malattie dell'apparato respiratorio
  • Malattie Infettive
  • Malattie metaboliche e diabetologia
  • Medicina aereonautica e spaziale
  • Medicina del lav. e sicurez. degli amb. di lav.
  • Medicina dello sport
  • Medicina di comunita'
  • Medicina e chirurgia di accettaz. e di urgenza
  • Medicina fisica e riabilitazione
  • Medicina generale (Medici di famiglia)
  • Medicina interna
  • Medicina legale
  • Medicina nucleare
  • Medicina subacquea e iperbarica
  • Medicina termale
  • Medicina trasfusionale
  • Microbiologia e virologia
  • Nefrologia
  • Neonatologia
  • Neurochirurgia
  • Neurofisiopatologia
  • Neurologia
  • Neuropsichiatria infantile
  • Neuroradiologia
  • Oftalmologia
  • Oncologia
  • Organizzazione dei servizi sanitari di base
  • Ortopedia e traumatologia
  • Otorinolaringoiatria
  • Patologia clinica
  • Pediatria
  • Pediatria (pediatri di libera scelta)
  • Privo di specializzazione
  • Psichiatria
  • Psicoterapia
  • Radiodiagnostica
  • Radioterapia
  • Reumatologia
  • Scienza dell'alimentazione e dietetica
  • Urologia

Biologo

  • Biologo

Ostetrica/o

  • Ostetrica/o

Tecnico sanitario di radiologia medica

  • Tecnico sanitario di radiologia medica

Altro

  • Altro
leggi tutto leggi meno